Stuprate e torturate verso dipartita dai tre ‘bravi ragazzi’ dei Parioli: il eccidio del Circeo

Stuprate e torturate verso dipartita dai tre ‘bravi ragazzi’ dei Parioli: il eccidio del Circeo

Per modo Pola, quel 29 settembre 1975, l’aria calda del iniziale autunno romano gravava sui palazzi maniera una volta tiepida, le foglie degli alberi restavano immobili maniera per un ritratto, privato di in quanto un folata di brezza ne turbasse la formale immobilitГ . Nel silenzio di quella tediosa imbrunire, un prossimo camminava contro e dabbasso durante il strada alberata perchГ© dimensione il zona Trieste. I suoi passi si susseguivano piana, automaticamente cadenzati: cuneo e sommitГ , comodamente, appena si fa dal momento che si estensione il assito guardandosi le scarpe, verso mistificare il periodo. Erano le 22 passate e un lamentevole armonia somigliante al gemito di un gattino richiamГІ l’attenzione del metronotte. Veniva dal abietto, oppure almeno tanto pareva finchГ© i sussulti del portapacchi di un’auto bianca, parcheggiata verso bordo carreggiata, lo guidarono richiamo la strumento (continua).

La fatto del strage del Circeo

Veniva da in quel luogo, dal vano bagagli della Fiat 127. Turbato, l’agente serale allertГІ improvvisamente i carabinieri giacchГ© pochi minuti posteriormente si raggrupparono di fronte alla piccola vettura, tentando di forzare il bagagliera. Alla completamento scattГІ. Da sotto il portellone apparve il figura sconvolto e insanguinato di una ragazza riccioluta, nuda e sporca. Rannicchiata accanto per lei c’era una giovane donna di servizio bruna in quanto sembrava ricevere la stessa epoca, proprietГ , gli occhi spenti, la cotenna gelata. Laddove la giovane al suo sponda alzava lo sguardo verso quello uomini in omogeneo, il lampo di una strumento fotografica le abbagliГІ la vista. Fu uno rappresentazione agghiacciante e sconveniente: all’interno di quell’auto tanto ordinario da abitare, mediante quella persona anni, il simbolo della mobilitГ  di massa, il veicolo di trasferimento di qualunque gente medioborghese, si nascondeva l’inconfessabile degenerazione malvivente di quella stessa societГ . A causa di casualitГ , attraverso una fortunata unione, il successo di agevolazione periodo status intercettato da una guardia avvenimento sportivo serale, portando alla apertura un abominio in quanto oppure sarebbe stato dimenticato insieme quei paio corpi offesi e straziati. L’indomani i giornali diedero la segnalazione del rinvenimento di coppia ragazze scomparse da 24 ore precedentemente a Roma.

L’incontro per mezzo di Izzo, Ghira e Guido

Nel mescita ai piedi del ‘Fungo’ nel animo dell’Eur, Donatella, 17 anni e Rosaria, 19, avevano preso il caffetteria durante un due di occasiono unitamente due simpatici ragazzi ventenni. Creatura celeste, la corporatura brutta e gli occhi enormi cosicchГ© roteavano seguendo il suo elocuzione frizzante, il sorriso spavaldo da apprendista traviato, si epoca presentato modo alunno mediante cura. Gianni, addirittura lui scarno, i folti capelli in quanto gli ricadevano sugli occhi, studiava architettura. Erano paio ragazzi del borgata Parioli fling chat, avevano trafficato le scuole migliori, erano colti e agli occhi delle coppia ragazzine della Montagnola, affascinanti. Con una diffamazione e l’altra i paio invitarono le amiche a una allegrezza al di lГ  Roma, nella domicilio al costa di un caro, borgo Moresca. Da in quel luogo, affacciati dal promontorio del moderato del Circeo, avrebbero controllo lo glorioso veduta dell’Isola di Ponza. Non c’era ragione di riportare di no.

La residenza immersa nel pace: campagna Moresca

Arrivarono alla dimora il dopo pranzo di venerdГ¬. La casa era modo l’avevano descritta: popolare, due piani, taverna e rimessa, immersa nel pallido, bensГ¬ era vuota. Donatella e Rosaria, la avanti studentessa, la seconda barman, erano abbondante semplici e ingenue a causa di capire esso che stava accadendo loro e in realtГ , in quale momento spuntГІ la pistola, le due ragazzine scoppiarono durante lacrime. Con casa li aspettava un diverso favoreggiatore dei due ragazzi: fosco, occhi scuri e margine corrucciato, aveva l’aspetto di un ragazzino. “Apparteniamo al societГ  dei Marsigliesi – disse quegli in quanto gli gente chiamavano Andrea – e Jacques (Berenguer, il capo, ndr.) ci ha ordinato di prendervi”. (Continua dopo la scatto)

sopra fotografia: Da manca: creatura celeste Izzo, Gianni Guido, Andrea Ghira

Lo abuso sessuale e le sevizie nella notte del Circeo

Le paio ragazze furono spogliate: strada gli indumenti, gli anelli, qualsivoglia attrezzo cosicché potesse identificarle. Furono legate e chiuse per singolo dei bagni della villetta se, terrorizzate, ruppero un lavello nel tentativo di liberarsi. In quale momento i tre aguzzini tornarono e scoprirono il tentativo di sortita, decisero di separarle: portarono Rosaria al livellato di circa e lasciarono Donatella argine di fondo, dove restò mediante quiete. Le avevano iniettato una stupefacente affinché avrebbe opportuno farle calare i sensi, bensì Donatella periodo piuttosto risveglio di prima, era spaventata, disidratata, cominciava per apprendere indifferente. Dal adagio di sopra arrivavano le urla di Rosaria, in quanto contemporaneamente veniva stuprata, torturata, insultata.

Quei bravi ragazzi: chi sono i mostri del Circeo

Quei tre bravi ragazzi dei Parioli – coppia dei quali, Angelo e Andrea, erano appunto stati denunciati in violenza carnale e condannati a asta lievissime – avevano sequestrato le ragazze attraverso brutalizzarle e ucciderle. Si divertivano perciГІ, i giovani neofascisti della Roma adeguatamente, rapinavano attraverso ottenere soldi destinati alla ‘causa’ dell’eversione nera, stupravano, uccidevano e poi tornavano per domicilio in convito, appunto maniera fece Andrea, affinchГ© interruppe il banchetto dell’orrore durante partecipare alla pranzo serale di classe per Roma. Erano gli anni di sigillo, quelli della’ astuzia della inimicizia’, delle ideologie armate, della violenza travestita da lotta sistema, quelli dove i figli di papГ  facevano le loro esperienze sessuali e omosessuali nei circoli politici, se affermavano la supremazia della loro parte assistenziale e sistema unitamente stupri e pestaggi.

L’omicidio di Rosaria Lopez

Quella buio Rosaria morГ¬. Le tuffarono la inizio nella vasca tirandola verso in i capelli fino al momento che non morГ¬ annegata. Verso quel affatto fu la evento di Donatella. Andarono verso prenderla al piana di sotto, le legarono una nota al colletto e la trascinarono sul pavimento nel tentativo di strangolarla. Perse i sensi e dal momento che rinvenne sentГ¬ singolo dei tre compiangersi: “Questa non vuole decedere”. Fu dunque in quanto la giovane capГ¬ cosicchГ© attraverso salvarsi doveva fingersi morta, fu colpita mediante una barra, non reagГ¬, il trio pensГІ di aver portato a traguardo il attivitГ  e decise di accadere per fondersi dei corpi. Il salma di Rosaria fu sistemato nel cofano dell’auto, accanto per lei, urrГ , c’era Donatella. Dalla ripostiglio buia la fidanzata sentГ¬ il causa dell’auto cosicchГ© partiva, le voci dei tre giacchГ© scherzavano in mezzo a loro: “che dormono utilitГ , queste”. Indi l’auto si fermГІ, gli sportelli delle auto sbatterono, l’auto si raffreddГІ. Donatella capГ¬ in quanto esso era il situazione di chiedere affezione e cominciГІ, almeno cominciГІ per debilitare le mani sul baule fin tanto che un branco di persone non cominciГІ verso ciarlare vicinissimo. Alla intelligente il portellone si aprГ¬.

Izzo e Guido arrestati, Ghira scappa

Poche ore dopo persona perfetta Izzo e Gianni Guido furono arrestati in aver torturato Donatella Colasanti e in aver seviziato e liquidato Rosaria Lopez. I giornali catturarono le immagini di Izzo affinchГ© sfilava mostrando ilare le catenelle. Andrea Ghira, ringraziamenti a una spiata, lasciГІ Roma prima perchГ© venisse emanato l’ordine di arresto. Fu in quel momento perchГ© cominciГІ la prova ancora dubbio per l’unica sopravvissuto, Donatella, cosicchГ© all’epoca aveva solo 17 anni. La aiuto di Izzo e Guido puntГІ ad attutire la colpa dei due sostenendo la non preparazione e lavorando sulla smantellamento della ammissibilitГ  e della credito delle vittime, un’operazione gravemente semplice negli anni Settanta, in quale momento la orgoglio muliebre nei casi di abuso sessuale era pressocchГ© immaginario.

Leave a Reply